itCosenza

LUOGHI DI RITROVO MEMORIA

I “bambini delle Vanelle”

La Panchina

I “bambini delle Vanelle”. Gli incontri più importanti, sono già predisposti per le “anime belle”. Già da prima che i loro corpi si incontrino e arrivino quasi sempre da una situazione di limite e di dolore, come dalla tragica scomparsa di Romina, giovane donna di Cassano Allo Ionio. Un’ ennesima vittima di femminicidio.

Bambini delle vanelle
I bambini della Vanelle

I “bambini delle Vanelle”: una panchina rossa

Piazzetta
La panchina rossa al centro della piazza

Ed è proprio lei che nasce e rinasce attraverso una panchina sgangherata al centro della piazzetta antistante la sua abitazione. Attorno ad essa, si è creata una piena sinergia fatta di amore, solidarietà, senso civico e morale. Paschè Russo insieme alla sua bambina Imma, percorrendo le stradine del centro storico, arriva dritto alla panchina. Decide di restaurare quella che da tempo, è ormai tristemente il simbolo del femminicidio. Lui uomo del popolo, dedica parte del suo tempo libero al ripristino non solo della panchina, ma dell’intera piazzetta. Come una calamita riesce ad attirare intorno a sé persone che fino a quel momento non si conoscevano: tutte di diversa etnia e di diversa età.

Il ritrovo dei bambini

Diventa così ritrovo per tanti bimbi che di colpo trasformano una piazza deserta e abbandonata, in un posto pieno di vita. Sono loro i “bambini delle Vanelle”, arrivati lì per caso attratti dalla curiosità per qualcosa che sapeva di nuovo. Ora intorno alla “panchina rossa”, solo urla gioiose di bambini che riescono ancora ad emozionarsi alla vista delle farfalle. Quelle che puntualmente, circondano i fiori che adornano le aiuole curate ed amate dai bambini stessi, educati dalle loro famiglie al rispetto per la natura. Gli stessi bambini che non fanno caso al colore della loro pelle, neanche ai loro vestiti griffati o meno. Che hanno solo voglia di giocare all’aria aperta con spensieratezza, in un posto reso decoroso da tanti uomini di buona volontà. Loro che hanno fatto breccia nel cuore di tutti gli adulti, tanto da essere stati scelti e premiati in un importante evento “Gran Finale Get In Touch”.

Get In Touch Salerno i bambini delle vanelle

Spettacolo variegato tra arte, musica, danza, cultura e ospiti eccellenti. Sul palco dell’Arena Parco Mercatello a Salerno hanno cantato “Canciòn in Sin Miedo” emozionando il numeroso pubblico presente. Tanto da suggellare la promessa di un’imminente visita dell’associazione Felicita di Vietri Sul Mare, con una rappresentanza di bambini, insieme alla presidente Giovanna Avallone. Proprio quelle vocine che unite agli applausi della gente presente, sono arrivate dritte lassù in cielo a cullare il bambino nel grembo di Romina. Un’ anima innocente che non è riuscito ad affacciarsi alla vita ancor prima di nascere, ma che insieme alla sua mamma è riuscito a compiere il più grande dei miracoli. Quello di  far rinascere la vita e la speranza di un mondo migliore, intorno alla loro “panchina rossa”.

( Foto Grazia Ciappetta)

I “bambini delle Vanelle” ultima modifica: 2021-09-28T07:43:06+02:00 da Grazia Danza

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Naomi Hiader

Ciao cara .
È un piacere incontrarti qui, la mia è Naomi, vorrei che diventassimo una buona amica, per conoscermi meglio, rispondimi gentilmente con la mia email qui sotto, lì ti manderò le mie foto e ti dirò cose importanti su di me , aspetto presto una tua risposta . [email protected]

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x