I COSENTINI RACCONTANO COSENZA

itCosenza

ARTE STORIA

Il Monumento per i caduti sul lavoro a Piazza Zumbini

Monumento Caduti Piazza Zumbini

Primo piano monumento caduti sul lavoro

Il Monumento per i caduti sul lavoro è senz’altro una delle opere più belle e significative dell’arte contemporanea che arricchiscono Cosenza. Realizzato dallo scultore Cesare Baccelli, l’imponente monumento, visibile in Piazza Bonaventura Zumbini, è una scultura in ferro e bronzo, datata 1974.

Monumento Ai Caduti 3
Il monumento in Piazza Zumbini

L’opera raffigura un operaio mutilato che, su un’impalcatura, regge sulle spalle un compagno esanime. Commissionato dal Comune di Cosenza e inaugurato dallo stesso artista il 14 giugno 1974, il monumento si trova al centro della piazza, in mezzo a un’aiuola. L’impalcatura, in ferro, è costituita da sei pilastri, mentre le due figure sono in bronzo.

Monumento Ai Caduti
Il monumento visto da un’altra angolazione

Il monumento, una delle opere più ammirate di Cosenza

Oggi, per il piacere di cittadini e turisti estimatori dell’arte contemporanea, sono diverse le opere dislocate in più punti della città. Infatti, Piazza Bilotti e l’isola pedonale di Corso Mazzini sono esposizioni en plein air. Sono i luoghi del centro sedi del Museo all’aperto Carlo Bilotti (Mab) che dal 2006, grazie alla donazione del facoltoso collezionista, fanno bella mostra nella centralissima zona cittadina.

Monumento Bronzi Mab
Due opere del Mab

Fino a quella data il Monumento per i caduti sul lavoro, insieme a sculture come quella più nota de “Le colombe della pace” raffigurante due colombe dalle ali spiegate, opera disegnata da Cesare Baccelli e realizzata da Benito De Luca (anche questa del 1974), erano tra le più ammirate. Quest’ultima, dapprima posizionata al centro di Piazza John Fitzgerald Kennedy, oggi è visibile nella nuova Piazza Giacomo Mancini.

Il monumento di Baccelli: un grande artista

Cesare Baccelli, nato a Lucca nel 1928, si trasferisce a Cosenza dove, negli anni Sessanta, apre il suo studio. A partire dagli anni Settanta insegna scultura modellata al liceo artistico statale, diventando un importante punto di riferimento per i giovani artisti locali del tempo. A lui, Cosenza ha intitolato una via (in prossimità della vecchia stazione ferroviaria), in ricordo dell’uomo e dell’artista.

Le Colombe Della Pace in piazza kennedy
Le colombe della pace

Della sua arte, nella nostra città, rimangono ulteriori tracce nel Monumento ai cinque scolari uccisi durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale”, inaugurato nel 1983. L’opera, prima visibile in Piazza Spirito Santo, poi rimossa per il rifacimento della piazza stessa, è misteriosamente scomparsa ed è stata poi ritrovata nel 2016.

I cinque scolari uccisi sotto i bombardamenti

La scultura raffigura cinque bambini (in bronzo), vittime innocenti dei bombardamenti inglesi del 12 aprile 1943. I bimbi sono imprigionati in un groviglio di ferri e posti su una base in cemento e mattoni, che simboleggia le macerie.

sede della Provincia di cosenza
L’antico palazzo sede della Provincia di Cosenza

Nella sede della Provincia di Cosenza sono invece esposti alcuni busti realizzati da Baccelli insieme a un medaglione commemorativo a Papa Leone XIII e a G. de Cardona. Altre opere dell’artista si trovano a Celico, Campana, Cropalati. Lo scultore, che ha esposto in diverse città italiane, tra cui Roma, Firenze, Modena, Milano, è morto a Roma nel 1987, dopo aver ricevuto diversi premi e riconoscimenti.

(Foto Antonietta Malito)

Il Monumento per i caduti sul lavoro a Piazza Zumbini ultima modifica: 2020-02-12T07:25:00+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

To Top