Biblioteca del liceo Telesio, la più grande del Sud Italia - itCosenza

itCosenza

SCUOLA

Biblioteca del liceo Telesio, la più grande del Sud Italia

Liceo Telesio

La biblioteca “Stefano Rodotà”, del Liceo Classico Bernardino Telesio, si arricchisce di nuovi 10mila volumi grazie a due importanti donazioni. L’imponente lascito culturale è il riconoscimento del credito e del prestigio conquistato negli ultimi anni dalla biblioteca cosentina non soltanto nella nostra città ma nell’Italia intera.

Biblioteca del liceo Telesio

La più grande biblioteca scolastica del Sud come riconosciuto dall’ICCU (Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche italiane), presto si doterà di 9000 volumi inerenti le scienze umanistiche, che si tradurranno in altri 250 metri lineari di libri. A cui si aggiungeranno altri 1000 tomi. La preziosa raccolta di 9000 libri, intitolata al filosofo del Diritto Angelo Ermanno Cammarata sarà donata per volontà di Marilì Cammarata, giornalista e scrittrice triestina. Ella, in mancanza di eredi, non voleva far disperdere libri pubblicati dai primi del ‘900. La seconda raccolta, di 1000 volumi, invece è una donazione di Grazia Marchianò, già professore ordinario di Estetica, Storia e Civiltà dell’Asia orientale-Università di Siena Arezzo, vedova del grande Elémire Zolla, tra i più eminenti pensatori del Novecento.

Una conquista della direttrice Antonella Giacoia

La Biblioteca “Stefano Rodotà” con i suoi già 70mila volumi catalogati in circa 500 metri quadri di spazio è presidio della storia dell’umanità, custode della sua memoria. Ma vediamo perché fra tante biblioteche, proprio quella del Liceo Bernardino Telesio è stata scelta per essere la destinataria di questi nuovi e preziosi libri. Tutto ha inizio quando Marilì Cammarata, sceglie di lanciare, attraverso una missiva affidata alle pagine di Repubblica, una gara pubblica per l’assegnazione dei volumi, a una sola biblioteca o ente che potessero mantenere unito il fondo. Dopo un iniziale lamentato silenzio, giungono diverse proposte, ma a conquistare il prezioso fondo sarà Antonella Giacoia, direttrice della biblioteca “Stefano Rodotà”.

Biblioteca

La direttrice coglie subito l’appello e sulle pagine di Repubblica scrive: “Nel deserto culturale ed emozionale di questo tempo, un gesto così generoso e significativo dimostra che ancora qualcosa di bello accade e può realizzarsi. La biblioteca Rodotà, in una terra che abbisogna più che mai di cultura e resistenza, di centri culturali che possano costituire trincee di civiltà, può essere destinataria di un tale lascito”. È così si aggiudica l’imponente lascito. Ma le sorprese non finiscono qui. Poco tempo dopo, Antonella Giacoia e il dirigente scolastico del Telesio Antonio Iaconianni ricevono una lettera di congratulazioni per il loro lavoro insieme all’annuncio di un altro lascito culturale da parte della professoressa Grazia Marchianò. La studiosa ha deciso di assegnare alla Biblioteca altri 1000 volumi che provengono dalla preziosa collezione custodita nella loro casa di Montepulciano.

Biblioteca e centro culturale

La Biblioteca “Stefano Rodotà” è un attivo centro culturale, fruibile non solo dagli studenti del Telesio ma dall’intero territorio. Diverse sono le sale espositive attrezzate per la comoda consultazione: dalla sala antichistica alla sala riviste, giornali, periodici, nuove pubblicazioni. In quest’ultima si trova la collezione più completa de “La Nuova Antologia”, rivista storica fondata nel 1866. La biblioteca ospita convegni, seminari, mostre, conferenze, giornate di studio.

(Foto Facebook Liceo Bernardino Telesio)

Biblioteca del liceo Telesio, la più grande del Sud Italia ultima modifica: 2022-12-04T07:52:09+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x