Gigi De Rosa, il "professore" con la passione per il calcio - itCosenza

itCosenza

PERSONAGGI SPORT

Gigi De Rosa, il “professore” con la passione per il calcio

Gigi Fb

Gigi De Rosa, il “professore” con la passione per il calcio. Luigi De Rosa nasce a Bari, l’8 luglio 1962. È un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore italiano. Ruolo centrocampista e attaccante. Il suo nome si collega a quello del Cosenza Calcio, formazione in cui ha militato complessivamente in nove stagioni della sua carriera di calciatore. Ma il Cosenza lo ha visto anche allenatore in prima squadra per tre stagioni. Cresciuto nelle giovanili del Bari, debutta in prima squadra a 17 anni, in Bari-Palermo 1-1 il primo giugno 1980. E il 23 agosto 1981 in Coppa Italia contro il Napoli. Nel campionato di Serie B 1981-1982 è promosso e lanciato da Enrico Catuzzi in prima squadra, segnando il suo primo goal da professionista, contro il Verona.

Gigi De Rosa
Gigi De Rosa

Sceso di categoria, sempre con il Bari, allenato da Bruno Bolchi, vince il campionato di serie C1, in una stagione che vede i pugliesi arrivare fino alle semifinali di Coppa Italia, dopo aver eliminato Juventus e Fiorentina. Nell’estate del 1984 passa al Pescara, in Serie B, voluto dal tecnico Catuzzi. A fine stagione il club abruzzese riscatta metà cartellino dal Bari in cambio di 2 miliardi di lire. Con Giovanni Galeone sulla panchina biancazzurra, De Rosa, reintegrato a dicembre, gioca nuovamente nel ruolo di attaccante e contribuisce alla vittoria del campionato di Serie B 1986-1987 e alla promozione in Serie A del Pescara.

Gigi De Rosa acquistato dal Cosenza Calcio

Nell’estate 1987 è acquistato dal Cosenza. Sotto la guida tecnica di Gianni Di Marzio, i calabresi ottengono la promozione in Serie B attesa da 24 anni, segnando 2 reti (contro Casertana e Torres) in 29 presenze. Nella stagione seguente, allenato da Bruno Giorgi, sfiora con i rossoblù la promozione in Serie A, persa a causa della classifica avulsa. Gioca una positiva stagione da centrocampista e per la prima volta, anche da difensore centrale. Con la maglia del Cosenza, sfiora in più occasioni la massima categoria. Nel 1993 passa al Matera dove disputa, da capitano, un solo campionato finendo la stagione da miglior marcatore (5 reti) e tra i più presenti della squadra.

Cosenza Gigi
Gigi De Rosa e il Cosenza Calcio

Ritornato a Cosenza, nel campionato 1994-1995 guidato da Alberto Zaccheroni, disputa una positiva stagione coi rossoblù che, con 9 punti di penalizzazione in classifica, sfiorano la promozione in Serie A. Nei successivi due campionati di Serie B è allenato prima da Bortolo Mutti e poi nell’ultima stagione, a 35 anni, da Gianni De Biasi e Franco Scoglio. Al termine dell’esperienza calabrese, diviene il secondo calciatore del club per numero di presenze in tutte le competizioni, dietro al solo Gigi Marulla. Chiude la carriera da calciatore a Castrovillari, in Serie C2, al termine della stagione 1998-1999.

La carriera da allenatore

Nella sua carriera ha totalizzato più di 500 presenze tra i professionisti. Conta una presenza con la Nazionale B Under 21, contro i pari età della Grecia, giocata l’8 dicembre 1982: al 67′ sostituisce Beppe Incocciati. Gigi De Rosa, dopo aver concluso la carriera di calciatore, diviene il vice di Bortolo Mutti per due stagioni al Cosenza in B. Per la stagione di Serie B 2001-2002, gli viene affidata la panchina del Cosenza. Lancia il diciannovenne Francesco Modesto e rilancia l’ex Milan Gianluigi Lentini e Pietro Strada. Il 27 gennaio 2003 diventa allenatore del Crotone, in Serie C1 2002-2003, sostituendo l’esonerato Auteri. Torna a guidare il Cosenza nel 2003 in Serie B: poco prima dell’inizio della stagione, il club è escluso dal campionato per problemi burocratici.

Allenatore Gigi
Gigi De Rose allenatore

Nella stagione 2004-2005 diventa nuovamente allenatore del Cosenza, partecipante dopo le vicissitudini societarie al campionato di Serie D; le precarie condizioni societarie lo costringono a dimettersi dopo qualche mese da inizio campionato. Il 17 gennaio 2007 è ufficializzato nuovo allenatore del Pescara, in Serie B 2006-2007. Il 7 aprile 2009 è ingaggiato come nuovo allenatore del Monopoli, in Lega Pro 2008-2009, sostituendo l’esonerato Geretto. Guida i pugliesi alla salvezza anticipata e al 7º posto finale. Nella stagione 2009-2010 allena il Francavilla. E sempre nel 2010, è presentato allenatore degli Allievi Nazionali del Cosenza. Lascia gli Allievi Nazionali dopo un mese e mezzo dall’incarico, diventando il vice di Mario Somma al Cosenza, in Lega Pro Prima Divisione 2010-2011. L’8 febbraio 2011 è chiamato alla guida della prima squadra del Cosenza, sostituendo il dimissionario Toscano.

Presidente provinciale AIAC

Nel 2012 arriva la nomina a Presidente Provinciale dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, carica che ancora detiene. Poi nel 2013, diviene il nuovo allenatore del Castrovillari per la stagione 2013-2014, in cui guida la squadra al secondo posto in classifica e alla vittoria dei play-off. A metà novembre 2014 torna ad allenare il Castrovillari durante il campionato 2014-2015.  L’anno seguente diventa allenatore e direttore tecnico della società sportiva giovanile di Luigi Marulla, suo ex compagno di squadra. Nel 2017 è ufficializzato come responsabile tecnico del settore giovanile del Rende, in Lega Pro. Il 2020, vede il suo inserimento da parte dell’Associazione Italiana Calciatori nel progetto “L’inviato AIC sul campo”, che prevede il coinvolgimento diretto di alcuni ex calciatori con la loro presenza allo stadio, per le gare di campionato e materialmente sul campo.

Il professore e la laurea col massimo dei voti

Al fine di far raccontare le loro storie ed esperienze vissute durante la loro carriera. Ricordiamo la sua laurea, con il massimo dei voti a Coverciano da allenatore, per allenare fino alla massima serie. Quando pronunci il nome di Gigi De Rosa, non puoi non pensare alla storia del calcio, soprattutto cosentino. Per chi scrive, ricordi di ragazzina che si approcciava al mondo del pallone, da tifosa rossoblù, un vero idolo nei mitici anni Ottanta. Insomma una leggenda del Cosenza Calcio, insieme al grande Gigi Marulla. Stesso nome, coincidenza? Un giorno di un paio di anni fa me lo presentarono in un bar, mi colpì da subito la sua grande umiltà. È proprio vero, i veri campioni restano sempre se stessi, aldilà del tempo, aldilà della storia.

(Foto da Wikipedia)

Gigi De Rosa, il “professore” con la passione per il calcio ultima modifica: 2021-05-24T07:48:59+02:00 da Daniela Santelli

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x