I COSENTINI RACCONTANO COSENZA

itCosenza

CHIESE

San Domenico, la sontuosa chiesa e il chiostro

Chiostro Di San Domenico Interno

San Domenico, conserva, ancora, nella sua facciata gli elementi della costruzione originale fra essi citiamo il rosone in tufo (testimonianza dello stile gotico fiammeggiante in Calabria), l’arco che incorniciano il portale d’ingresso, in stile gotico e da notare, ancora, e il Portale Ligneo risalente al 1614 intagliato con motivi floreali, figure di santi e stemmi.

Il corredo artistico

All’interno della chiesa di San Domenico, sono evidenti decorazioni ascrivibili al tardo barocco, come gli stucchi, la volta a botte e la cupola. L’interno di impostazione gotica, ma rifatto nel ‘700, conserva tracce dello stile originario nel coro (che è una sopravvivenza del periodo medievale). Presenta all’ingresso due cappelle rinascimentali. Quella di destra, la Cappella del Rosario è di particolare rilievo. Mostra una copertura lignea dipinta in cui è possibile ammirare la Madonna con Bambino.

Interno Chiesa San Domenico
Interno della chiesa di San Domenico
Foto di Osvaldo Spizzirri

La statua in marmo è risalente al XVI secolo. Accanto all’altare cinquecentesco, nella piccola cappella, a sinistra dell’unica navata, si conserva un’interessante statua marmorea nota come della Madonna della Febbre, opera di Giovanni da Nola. Le opere d’arte presenti sono prevalentemente settecentesche, le Sante dipinte da Granata e l’altare maggiore marmoreo, accanto al quale si trova l’accesso alla sacrestia.

Chiostro Di San Domenico Interno
Complesso monumentale di S. Domenico, particolare del chiostro interno – Foto di Osvaldo Spizzirri

Alla sinistra della chiesa si trova l’antico convento con annesso il chiostro che rappresenta un esempio architettonico estremamente raffinato. Il chiostro sottolinea il passaggio dalle tipologie gotiche alle prime forme rinascimentali. Nel 1588 ospitò il filoso Tommaso Campanella attirato a Cosenza dal pensiero e dall’opera di Bernardino Telesio. Il complesso monastico, in passato, veniva utilizzato anche come sede militare.

Non solo un monumento sacrale… la chiesa di san Domenico è sede di eventi culturali, cinema e moda!

Acquistato e restaurato dal Comune di Cosenza attualmente ospita gli uffici del settore cultura, del turismo e il BoCs Art Museum. La Sala Capitolare è sede di incontri letterari, mostre, convegni, presentazione libri, concerti di musica da camera e casting cinematografici oppure teatrali. L’antico convento dominicano, ha conservato il chiostro in stile catalano, con arcate, pilastri e portali e, al centro, un pozzo con stemmi della famiglia Ruffo e Ferrari d’Epaminonda. Costruito nel 1449, dal 1525 fu sede di uno Studium Generale delle due Province di Calabria Citra e Ultra, dove fu anche Tommaso Campanella. Oggi è sede di eventi culturali fra i quali reading, concerti, mostre di artigianato.

San Domenico, la sontuosa chiesa e il chiostro ultima modifica: 2019-12-12T10:00:00+01:00 da Lia Calabria

Commenti

To Top