Panterrone, il panettone con n’dujia e limone di Mi'Ndujo e Casa Mastroianni - itCosenza

itCosenza

CIBO

Panterrone, il panettone con n’dujia e limone di Mi’Ndujo e Casa Mastroianni

Mindujo Panettone 13.12.22

Anche la Calabria ha il suo panettone, anzi, il suo Panterrone. L’originale dolce made in Sud, alla ‘nduja e al limone Igp di Rocca Imperiale, è frutto della sinergia creativa e imprenditoriale tra Mi’Ndujo e Casa Mastroianni, due prestigiose e pluripremiate esperienze calabresi, il cui nome è noto anche oltre i confini regionali. Il progetto è stato presentato e lanciato in questi giorni a Cosenza, nello show food Mi’Ndujo di Corso Mazzini. Esso unisce tutta la Calabria dell’alto Ionio cosentino a Spilinga (Vibo Valentia).

PanTerrone

Prodotto identitario

Il PanTerrone è un prodotto creativo, gustoso e identitario. Gli ingredienti principali con cui viene realizzato sono: olio extravergine d’oliva, cubetti di limone di Rocca Imperiale IGP canditi, pomodorini confit, timo, maggiorana e ‘nduja. Alla presentazione di questo nuovo ed esclusivo esperimento gastronomico, destinato a deliziare i palati degli estimatori dei sapori Made in Calabria, erano presenti, tra gli altri: Francesco Mastroianni, gelatiere e titolare, cinque volte campione italiano di gelateria e ambasciatore del gelato nel mondo; Paolo Caridi, pasticciere della Nazionale italiana di atletica leggera e coordinatore nazionale del Distretto Identitario Alimentare.

Mi'ndujo Panettone
PanTerrone

Insieme a loro anche i soci Roberto Bonofiglio, Marco Zicca ed Eugenio Romano, per la rete del cibo calabrese veloce, territoriale e di qualità sempre più nota, apprezzata e ricercata in tutt’Italia. Il Panterrone anticipa un’altra creazione di Mi’Ndujo: la realizzazione del Paninazzo dei Lupi, dedicato ai tifosi del Cosenza Calcio.

“Fieri promotori della Calabria”

I creatori del Panterrone – si legge in un comunicato divulgato da Mi’Ndujo Calabria , si dicono “fieri e promotori della stessa Calabria con la quale vogliamo continuare a provocare, stuzzicare e attrarre il resto del mondo, confrontandoci alla pari e a testa alta. Con lucidità ma anche con autoironia. E soprattutto con una narrazione che rompa cliché e azzeri tabù incrostati anche nelle nostre comunità, a partire dalla rivendicazione allegra e serena della qualità, dell’autenticità e del piacere millenario della nostra biodiversità agroalimentare”.

Mindujo Panettone 13.12.22 3

Un Sud “che è sud e basta”

Gli stessi promotori del Panterrone sottolineano che esso è frutto di una sfida quotidiana. La sfida in questione è quella di animare sempre la ricerca e la sperimentazione di nuove proposte gastronomiche. A ciò si unisce il consolidamento di nuove partnership con quanti, produttori e artigiani del gusto, come loro condividono la visione di riscatto e di sviluppo del Sud. Nello specifico, di “un Sud che non è un-non-ancora-Nord, ma che è Sud e basta, autonomo e forte, verace, saporito, simpatico, sorridente e competitivo su scala globale. Un Sud con la sua faccia e senza necessità indossare maschere d’importazione”.

(Fonte: MI ‘NDUJO/CALABRIA – Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbying)

Panterrone, il panettone con n’dujia e limone di Mi’Ndujo e Casa Mastroianni ultima modifica: 2022-12-24T16:00:15+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x