L’olio extravergine d’oliva calabrese condirà il cibo degli astronauti - itCosenza

itCosenza

NEWS

L’olio extravergine d’oliva calabrese condirà il cibo degli astronauti

Stazione Spaziale

L’olio extravergine d’oliva calabrese raggiungerà presto lo spazio. L’ottimo prodotto della nostra terra, apprezzato nel mondo, è stato selezionato insieme ad altri tre oli extravergine d’oliva italiani, per essere consumato dagli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale. Il lancio avverrà nella primavera del 2022, quando il prodotto raggiungerà l’ISS grazie a un’opportunità di volo dell’Agenzia Spaziale Italiana. A diffondere la notizia la stessa agenzia in occasione della Giornata mondiale dell’ulivo, simbolo di pace, saggezza e armonia.

Il progetto sarà seguito dalla Crea Ofa di Rende

L’olio calabrese, dalle qualità indiscusse, sarà a disposizione dell’equipaggio delle Expedition 67/68, di cui fa parte l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti. Il progetto è realizzato dall’Agenzia Spaziale Italiana nel quadro di un accordo con il Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), che si avvale della collaborazione di Coldiretti e Unaprol (il Consorzio Olivicolo Italiano). Il progetto sarà seguito dal Centro calabrese Crea Ofa, che ha sede a Rende. Il Centro si è distinto per il recente completamento della mappatura genomica del cultivar leccino, una delle varietà più note.

Lolio Con Il Pane

L’olio servirà a condire il bonus food degli astronauti

L’olio calabrese, così come gli altri oli selezionati, sarà in parte destinato alla preparazione del bonus food dell’equipaggio. Il termine indica le specialità che ciascun astronauta può scegliere di portare con sé per integrare la dieta standard prevista. Queste specialità sono preparate e confezionate a terra. Gli oli, distinti ed etichettati in base a intensità e profilo sensoriale, saranno a disposizione degli astronauti per condire i cibi ed esaltare i sapori più intensi. I quattro oli possiedono tutti un alto contenuto di antiossidanti naturali. Sostanze essenziali per chi è sottoposto a condizioni di stress psico-fisico.

Astronauti

Un vero e proprio esperimento

I campioni di olio selezionati serviranno per sperimentare gli effetti della permanenza dell’alimento nello spazio. L’accordo tra Crea, Asi, Coldiretti e Unaprol è scientificamente molto rilevante. Servirà per verificare la conservabilità e la gradevolezza del prodotto in determinate condizioni e per confermarne le straordinarie proprietà organolettiche. Con il lancio in orbita dei quattro oli d’oliva si vuole mettere in evidenza l’importanza del nostro patrimonio agroalimentare. Il lancio servirà anche a valorizzare e sensibilizzare un asset nazionale strategico per l’export e a promuovere i principi di una corretta alimentazione.

L'olio, olive

La bontà dell’olio di Calabria

L’olio extravergine d’oliva ha numerosi effetti positivi sulla salute, come hanno provato diversi studi scientifici. In particolare, quello calabrese è un prodotto di altissima qualità, ottenuto selezionando solo le migliori olive. Infatti, gli uliveti si trovano in campagne incontaminate, dove il clima è particolarmente mite e la terra fertile e ricca. La coltivazione tradizionale e naturale dona preziose olive dalle proprietà organolettiche uniche. La produzione calabrese vanta alcuni oli d’eccellenza, a denominazione di origine protetta. Fra questi, l’Alto Crotonese, il Bruzio e il Lametia.

L’olio extravergine d’oliva calabrese condirà il cibo degli astronauti ultima modifica: 2021-12-05T07:15:15+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Wow! 😮

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x