SPORT

Lo stadio San Vito – Gigi Marulla cuore rossoblù di Cosenza

Vista Stadio San Vito

Nel rione San Vito, sulla riva destra del torrente Campagnano, è ubicato lo stadio calcistico comunale, San Vito – Gigi Marulla. Inizialmente, con una capienza di 24.209 posti complessivi, distribuiti in quattro settori. Ospita le partite del Cosenza dal 1964. Originariamente era denominato “Stadio San Vito”. Dal 21 settembre 2015 ha assunto l’attuale denominazione, in onore al calciatore Gigi Marulla, famosissimo numero 9 dei tempi d’oro del Cosenza, deceduto in quell’anno. E ospita la squadra del Cosenza Calcio militante nel campionato di serie B.

Il progetto della costruzione del San Vito – Gigi Marulla

A redigere il progetto dello stadio, nel 1958, fu l’ingegnere Terenzio Tavolaro. L’inizio dei lavori risulta risalire al 1961. L’inaugurazione ufficiale ci fu il 4 ottobre del 1964, in occasione della partita di campionato Cosenza-Pescara finita 2-1. Il progetto iniziale prevedeva le due Tribune Ovest ed Est rispettivamente denominate A e B e la sola curva Sud destinata alla tifoseria di casa per un totale di 19.200 posti a sedere, con una inusuale forma a ferro di cavallo. Sul finire degli anni settanta, a causa di incidenti gravi, si costruì un fossato per separare le tribune dal campo. Nel 1983 venne creato l’impianto di illuminazione.

la curva dello stadio San Vito
La curva Bergamini dello stadio Marulla – Foto Manuela Imbrogno

Con la salita della squadra in serie B si realizzò poi la Curva Nord, destinandone una parte agli ospiti. A essere ristrutturata, anche la tribuna A, con la creazione di una tribuna stampa sospesa. Lo stadio arrivò ad avere una capienza di 24.000 posti a sedere.

La salita in serie B

Nel 2018, con la salita del Cosenza nuovamente in serie B, il comune ha provveduto a eseguire altre ristrutturazioni. Il manto erboso è stato sostituito, installando sediolini rossi e blu in tutti i settori. Si è ridotta di poco la capienza dello stadio, ma sicuramente è migliorato l’aspetto visivo ed estetico.

La struttura odierna dello stadio San Vito

Oggi lo stadio comunale San Vito – Gigi Marulla presenta: un rettangolo erboso di m. 105×70; una pista podistica a 6 corsie; due aree destinate ai giochi e alle gare atletiche; un fossato che divide il terreno di gioco dagli spalti destinati agli spettatori. E poi, la Curva Sud denominata Donato Bergamini, con posti a sedere scoperti; una tribuna a Ovest parzialmente coperta, denominata A, divisa in tre settori inclusa la tribuna stampa sospesa riservata ai giornalisti.

Curva dello Stadio
La curva Catena dello stadio bruzio – Foto Manuela Imbrogno

C’è, inoltre, una tribuna a Est, denominata tribuna B, nella parte superiore coperta e in quella inferiore scoperta; una gradinata di curva, denominata “Curva Nord Massimiliano Catena”, con 6.420 posti a sedere a nord, riservata una parte al settore ospiti e un’altra parte ai tifosi locali.

Capienza

La capienza dello stadio, dopo i lavori di ristrutturazione, risulta di 20.987 spettatori. Nel 2018, con il decreto Pisanu, sono stati installati anche i tonelli e le telecamere a circuito chiuso. E con l’apertura, nella stagione 2019/2020, della curva nord, lo stadio risulta sfruttabile nella sua integrità.

I seggiolini rosso blu

I concerti

Uno stadio quello del San Vito – Gigi Marulla che ha ospitato anche tanti concerti importanti in tutti questi anni. Menzioniamo quello di Antonello Venditti, Sting, Ramazzotti. E ancora i Pink Floyd, Claudio Baglioni, Ligabue, Zucchero. Lo stadio San Vito – Gigi Marulla, è un punto di riferimento e un emblema per la città di Cosenza. Grande è la tifoseria Rossoblù, ma soprattutto forte è l’amore dei cosentini per la loro squadra del cuore, il Cosenza Calcio. Ci possiamo vantare di essere presenti in numero abbastanza rilevante, anche nelle trasferte. Insomma i “lupacchiotti” si fanno sentire anche nei campi avversari.

Cuore rossoblu

La fede calcistica è il cuore della città. I colori rossoblu riempiono gli spalti a ogni partita, contornati da cori meravigliosi che incitano la squadra alla vittoria. Assistere a una partita in questo meraviglioso stadio è un tripudio di emozioni. E nelle notti di luna piena, alzando gli occhi al cielo, tra tante bandiere rossoblù, sentiamo i lupi ululare festosi sempre e solo alla luna.

Lo stadio San Vito – Gigi Marulla cuore rossoblù di Cosenza ultima modifica: 2020-01-10T18:00:00+01:00 da Daniela Santelli

Commenti

To Top