I COSENTINI RACCONTANO COSENZA

itCosenza

PERSONAGGI STORIE

L’architetto cosentino Giuseppe Samà, conquista la Grande Mela

Giuseppe Samà

L’architetto cosentino, Giuseppe Samà conquista le metropoli d’oltreoceano. Il giovane architetto, versatile e dalle idee molto chiare, dopo aver conseguito la laurea in architettura a Roma, decide di trasferirsi a New York. È la storia di un cervello in fuga alla ricerca di successo. Dopo 10 anni di meritata fama in Italia e un master in restauro monumentale, parte per Manhattan. Oggi è considerato uno degli architetti più quotati e innovativi al mondo.

Panorama di Manhattan
Veduta di Manhattan

Uno stile inconfondibile

La sua cifra stilistica è contraddistinta da una costante, la passione per i dettagli, e la ricerca dei materiali artigianali. L’architetto cosentino, ha coniato così uno stile proprio, fatto di linee contemporanee, ma vintage. La sua idea di design è molto apprezzata tanto da avere richieste da New York a Miami, dagli Emirati Arabi all’Italia stessa. Oggi il suo talento è presente nella maggior parte dei grattacieli di Manhattan. I suoi disegni progettuali sono ormai fonte di desiderio per molti statunitensi, famosi e non. Anche il giornalista calabrese Franco Laratta, nel suo libro “Vantativinne” (Vantatevene ) parla di Giuseppe Samà e di tante altre eccellenze calabresi.

Salotto In Stile Vintage dell'architetto Samà
Arredamento d’interni realizzato da Samà

New York: Catena ristoranti Numero 28

Il nostro ambizioso architetto cosentino nel 2012 approda negli Stati Uniti. Sfoggiando il suo straordinario talento, promuove l’artigianato italiano, nello specifico quello calabrese, conquistando così gli americani. Da subito a Manhattan, diventa associate architect, per uno studio di architettura e interior design. Fortunato è l’incontro con la catena di pizzerie e ristoranti Numero 28. Un vero “must” della qualità italiana nel mondo, solo sei a New York, i cui i proprietari sono di Rende (Cosenza).

La Numero 28
Una delle catena di pizzeria-ristorante Numero 28

Uno degli ultimi capolavori del giovane designer italiano

La lussuosa residenza all’interno del grattacielo 565 Broome SoHo, orgogliosamente porta la sua firma. Al 21esimo piano del grattacielo, firmato tra l’altro da Lorenzo Piano, nasce l’ultima fatica di Samà. E’ la L+C Residence, realizzata con prodotti rigorosamente made in Italy. Samà, anche se a distanza, cerca di sostenere l’industria italiana, utilizzando sempre prodotti italiani.

Una delle stanze della Lussuosa Residance L+C
Salotto della L+C Residence

Nonostante l’emergenza pandemica dovuta al Covid-19, l’architetto cosentino, in America, non si è mai fermato. Ha coinvolto e garantito lavoro alle aziende calabresi, offrendo ai clienti, sempre il massimo della qualità. Giuseppe Samà, rappresenta l’orgoglio e l’eccellenza di una regione come la Calabria in continuo fermento. Una terra che, suo malgrado, lascia emigrare i propri figli per mancanza di lavoro ma è pur sempre pronta ad accoglierli con un grande abbraccio.  

L’architetto cosentino Giuseppe Samà, conquista la Grande Mela ultima modifica: 2020-09-10T06:41:15+02:00 da Giusy De Iacovo
To Top